I nostri preziosi oli: olio di iperico

Olio_di_Iperico__524738fe366c5

Entra a far parte della famiglia dei nostri oli preziosi, anche l’olio di iperico, de Laboratoire du Haut-Segala. Qualche breve accenno storico e cosmetico, e poi vi suggerirò qualche ricettina express su come utilizzarlo al meglio.

Chiamato anche erba di San Giovanni in quanto l’ordine di San Giovanni la utilizzava per cicatrizzare ferite e tagli durante le battaglie. L’elevata concentrazione in tannini, caratteristica degli estratti liofilizzati, mostra ottime proprietà astringenti, utili nel trattamento di pelli grasse ed impure. 

L’olio di iperico, dal tipico colore rossastro, ottenuto mediante la prima spremitura a freddo (la migliore e più pregiata) ha proprietà cicatrizzanti ed emollienti e stimola la rigenerazione cellulare. Per questo il motivo è usato contro le ustioni, l’eritema solare, in caso di macchie della pelle, psoriasi, secchezza della cute del viso e del corpo, invecchiamento cutaneo, piaghe da decubito, smagliature, cicatrici, e segni provocati dall’acne. Dell’olio di iperico è un vero trattamento di bellezza, e probabilmente uno dei prodotti antirughe e anti età più potenti ed efficaci che esista in natura. Può essere utilizzato puro, oppure miscelato all’abituale crema da giorno o ad oli essenziali.

 Lo sapevi che…?? Spesso la superstizione popolare si lega a piante che assumono nell’immaginario collettivo straordinari poteri curativi o magici. L’iperico è una di queste. Storicamente il suo nome deriva dal greco hyper-eikon, cioe’ pianta che cresce sulle vecchie statue. Per i medici greci Ippocrate e Dioscoride il suo nome significherebbe “al di sopra del mondo degli Inferi”. Più’ noto come erba caccia-diavoli per la presunta capacità di cacciare gli spiriti maligni e i fantasmi, è anche chiamato erba di S. Giovanni.
Saint_johns_wart_flowersSi racconta che alla vigilia dell’omonima festa, per proteggersi dai malefici delle streghe, fosse utile portare una piantina di iperico insieme alla ruta, l’artemisia e l’aglio. In molti paesi europei nella notte di S. Giovanni c’era l’usanza di danzare attorno al fuoco, cingendosi il capo con le sue fronde; una volta spenti i fuochi, le gettavano sui tetti delle case, per preservarle dai fulmini.

 MODO D’USO:

Puoi utilizzare l’olio di iperico per: scottature, macchie della pelle, psoriasi, secchezza della pelle del viso e del corpo, invecchiamento della pelle (basterà applicarlo ogni sera sul collo e pelle, già dopo solo 10 giorni circa di applicazioni si possono vedere i primi risultati.), piaghe da decubito, smagliature, cicatrici, segni provocati dall’acne, mani screpolate, ferite alla, emorroidi, punture di insetti, bruciature, scottature da sole, pelle arrossata da pannolino.

Nel caso in cui si debba curare delle scottature particolarmente difficili da trattare, allora si consiglia di ungersi efficacemente le mani con l’olio di iperico, prima di andare a letto e poi dormire con un paio di guanti in cotone, in maniera tale da non disperdere l’olio. Si può utilizzare lo stesso trattamento per almeno due notti consecutive e rappresenta una valida integrazione all’impiego della crema anti scottature che si può utilizzare nel corso della giornata

utti gli oli di Haut-Segala sono ottenuti mediante la prima spremitura a freddo (la più pregiata). Sono puri al 100% (a parte l’iperico che contiene una parte di olio di oliva in cui sono stati immersi i fiori). Hanno due certificazioni: ECoCert e Cosmebio che garantiscon che sia gli ingredienti sia il prodotto finito siano ecologici e biologici. I contenitori sono da 50ml, in vetro, e spray: la vaporizzazione ne permette una migliore applicazione. Il Laboratoire du Haut-Segala, realizza i propri oli artigianalmente, miscelando le abilità e le tradizioni tramandate da secoli, alla cultura e preparazione dei suoi addetti. Quando acquistate un olio di Haut-Segala…acquistate un prodotto unico e raro.

Puoi trovare l’olio di iperico biologico del Laboratoire du Haut-Segala in bottega, qui:

http://www.vecchiabottega.it/eco-bio/lab.-haut-segala/olio-di-iperico-biologico-haut-segala.html

vecchiabottega.it: la natura non è mai stata così bio!

Capelli grassi o con forfora?

Buongiorno e buon mercoledì. Siamo già a metà luglio, oltre la metà, e molti di voi si preparano per le ferie. Anche noi…ci prepareremo…prima o poi!

Immagine

Oggi volevo condividere una ricettina express, facile da preparare ed utilissima per chi, come me, soffre di capelli grassi o con forfora. Nel mio caso, maggiore è lo stress, più forfora produco e non solo: il periodo dell’allattamento, ha sicuramente influito anche in tal senso.

Cosa ci occorre?

 

Immagine

In una ciotola di vetro, miscelare tutti gli ingredienti e versare il contenuto in una bottiglietta o flacone con contagocce. Conservare in frigor o comunque al fresco. Prima dello shampoo, massagiare qualche goccia versata direttamente sui cuoio capelluto, fino al completo assorbimento. Ripetere due volte a settimana.

Io, poi, sto utilizzando lo shampoo purificante a base di argilla Naturado. Completo con il balsamo concentrato attivo di Biofficina Toscana e, poi, sui capelli umidi, qualche spruzzata di Dopo Shampoo all’aceto di sidro di Centifolia (che uso anche sui capelli della mia bimba). Lascio asciugare senza phon per 15-20 minuti, poi procedo con la piega, o quel che mi riesce. Si può usare anche solo il DoPo Shampoo, dipende dai capelli, quanto sono rovinati o sfibrati.

 

Risultato? Meno prurito, meno forfora, capelli puliti e morbidi per più giorni. Riesco a tenere la piega, perchè la piega mi riesce, per una settimana.

Ecco, scusate per le foto non proprio bellissime, ma sono i miei prodotti…a casa mia!

Potete acquistare tutto il necessario per questa ricetta, in bottega!

Alla prossima,

BarbImmagine